Sono un’adulta

immagine dal web

Sono a casa. Sono a casa da una settimana e non ho ancora combinato niente. Fra pochi giorni torno in Germania e quello che mi rimane di queste “ferie” è solo l’enorme senso di spossatezza che mi ha preso dopo gli esami. Purtroppo mi trovo ancora in una sorta di limbo, non so come sono andati gli esami (quattro settimane per la correzione!) quindi non so come proseguirà ad Agosto, se dovrò ancora studiare, o se potrò iniziare la tesi. Addirittura la futura suocera di mia sorella fa pressione perchè finisca alla svelta! Che stress!

In questi giorni ho capito, che se voglio tornare in Italia, devo avere la certezza di poter trovare lavoro o comunque di potermi impegnare in qualche maniera. Stare a casa senza far nulla mi uccide. Poi c’è l’incognita moroso, tante volte lo sento freddo, lontano. Credo che non riesca a capire, perchè gli esami e l’università mi mandino così in panico. Io con lui immagino un futuro, ma per poter mettere su famiglia mi servono la laurea e un lavoro. Spero di non essere troppo vecchia per avere figli. Non voglio diventare una mamma-nonna, non la ritengo una condizione ottimale nè per la mamma nè per i figli.

Guardando la mia bacheca Facebook mi ero già resa conto di come la mia generazione stesse crescendo, fino a tre anni fa c’erano solo foto di feste, poi sono arrivati i matrimoni, poi i primi bambini e adesso addirittura i secondi figli. E io resto qui. Non volevo una vita piatta nella realtà provinciale in cui sono cresciuta, l’Italia mi stava stretta, ma ora mi rendo conto che avrei dovuto rinunciare a molto ed accontentarmi di quello che avevo. Forse però se non avessi fatto tutte le mie esperienze, adesso sarei una persona insoddisfatta e chiusa nella propria piccola realtà.

Ieri per liberarmi di un venditore ambulante ho dovuto fargli credere che dovevo correre a casa dai miei figli, e in quel ruolo mi sono  sentita bene. So cosa voglio fare in futuro, so essere testarda, conosco bene il tedesco, avrò un pezzo di carta in tasca e devo tornare in Italia. Forse non farò carriera, ma devo avere uno stipendio per mettere su famiglia. E’ quello che adesso, da adulta, sogno veramente.

Annunci

2 Risposte

  1. ciao…non ero più passata di qua da quando avevi aperto il blog…
    non sei troppo vecchia per avere figli! ancora non sei over30 😉 se ti manca così poco a finire e vuoi presto una famiglia potresti restare incinta mentre prepari la tesi? a meno che tu prima non voglia cercare un lavoro..allora devi attendere ancora un pò..spero poco! 🙂 io ho anticipato i tempi, e ora soffro a studiare, ma sono contenta così..mi sono goduta il mio piccolino e non mi pento affatto.. ognuno fa le sue scelte.. tu segui il tuo cuore.. a volte per fare dei grandi passi bisogna anche usare un pochino di incoscienza…
    se vuoi leggiti questo post: http://mammastudia.blogspot.it/2012/05/un-consiglio-dalle-mamme-bis-o-tris.html
    p.s. anche a me farebbe comodo uno stipendio, ma per fortuna per ora ce la facciamo così posso laurearmi..e poi dopo quando ci sarà il mio stipendio saranno soldini in più 😉

    1. Anch’io sono dell’idea che ci vuole un po’ di incoscenza, ma con il moroso a 800 Km di distanza forse è meglio usare ancora la ragione 😉 Spero di realizzare il mio sogno nell’arco di 2-3 anni al massimo… non sarò una mamma giovane, ma neanche troppo vecchiarella!
      Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Piccoli Vichinghi

Andata e (spero) ritorno dalla Germania

One way to Sweden - Il blog di due italiani in Svezia

Andata e (spero) ritorno dalla Germania

il nostro nord del mondo

Andata e (spero) ritorno dalla Germania

Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Die Italienerin

Radiocronaca di un espatrio in Germania

Ferengi in Addis

Vita di tutti i giorni in Etiopia

mamma Studia!

Andata e (spero) ritorno dalla Germania

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: